EV Today

Ricevi pillole quotidiane di informazione sul mondo della mobilità elettrica, dal lunedì al venerdì.

venerdì 26 maggio 2017

26.05 | Brutta aria per Faraday Future




Le cose si mettono male per FF. Faraday Future, da anni ormai auto-presentatasi come peggior competitor di Tesla, sembra continuare ad avere problemi di cash. Electrek riporta un grande rallentamento degli investimenti, numerosi dipendenti che abbandonano la nave e la necessità di acquisire nuovo capitale - almeno un miliardo - mentre i lavori per lo stabilimento in Nevada sono ancora in stallo apparente.
electrek.co

Fastned emette obbligazioni per aumentare capitale. Di tutt'altro tono le motivazioni che portano Fastned, rete privata di ricarica veloce per EV olandese, ad emettere obbligazioni quinquennali per 3,3 milioni di euro a tasso del 6% annuo con cedola trimestrale. Infatti, dopo aver recentemente raggiunto il primo trimestre in pareggio su alcune stazioni (al netto dei costi generali), ed essersi aggiudicati lo sviluppo di reti in Germania (già avviato) e Gran Bretagna (in progress), servono ancora più soldi. Come risponderanno gli investitori? Sembra che già il 90% delle obbligazioni sia sold-out...
fastnedcharging.com

E' boom per le tegole solari di Tesla. Tesla ha iniziato ad accettare pre-ordini da $1.000 sui famosi solar roof, seguendo il modello di successo già sperimentato con Model 3 e poi immediatamente copiato da, tra gli altri, Ampera-E e E-Tron Quattro. Il risultato, stando a quanto si apprende da Electrek, sarebbe notevole: sold-out fino a 2018 inoltrato. Insomma, Tesla sarà pur sempre in rosso, ma quando si tratta di far cassa non ce n'è per nessuno.
electriccarsreport.com

Reazioni edulcorate alla Gigafactory Daimler. Soprattutto negli Stati Uniti, l'inaugurazione della fabbrica di batterie Daimler in Germania, davanti ad Angela Merkel e con tutti gli onori del caso, non è stata presa benissimo. Soprattutto, si guarda al passato di Daimler come co-investitore di Tesla, poi tenutosi fuori dall'investimento nella Gigafactory (quella originale) perché considerato "troppo rischioso". E invece sembra proprio che la scelta fosse strategica e di internalizzazione: questo vale al CEO Dieter l'appellativo nientemeno che di "Darth Dieter". Siamo agli albori di un conflitto soft USA-Europa su chi sia più figo? Ma speriamo!
cleantechnica.com via teslamondo.com

La bicicletta continua a dominare. C'è poco da fare: nel traffico - al netto dei rischi sulla sicurezza in qualsiasi contesto, non solo quando ti chiami Nicky Hayden - la bici vince sempre. E' emerso anche dall'ultima Rush Hour Challenge di Vancouver, in cui vari mezzi di trasporto devono compiere lo stesso tragitto cittadino. Il primo ciclista è arrivato ben 26 minuti prima del primo automobilista. Un reminder importante su come la mobilità elettrica possa risolvere problemi ambientali, ma può far poco sulla vivibilità e umanità delle direttrici urbane.


For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

Nessun commento :

Posta un commento