EV Today

Ricevi pillole quotidiane di informazione sul mondo della mobilità elettrica, dal lunedì al venerdì.

martedì 17 ottobre 2017

17.10 | Gli strani veicoli di Toyota e il meccanismo di quote/crediti EV della Cina

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond



Toyota investe sull'Intelligenza Artificiale. La casa giapponese allarga la sua serie Concept-i con altre due vetture, focalizzate sul traffico urbano, pedoni inclusi. Costruita sul modello della Concept-i a quattro ruote presentata al CES, a Tokyo sarà presentata la Concept i-Ride, una piccola due posti. C'è di più: la Concept-i Walk è un miniscooter a tre ruote immaginato per muoversi sul marciapiede. Tutti i modelli saranno integrati con quello che Toyota chiama l'AI Agent, in grado di interagire con il guidatore sulla base, ad esempio, delle sue espressioni facciali e del monitoraggo dei social media, "indovinando" le preferenze dell'utente e avviando un dialogo.
greencarcongress.comcarscoops.com

Ecco il sistema di quote cinesi. Si tratterà di un sistema a punti, operativo dal 2019. Il punteggio prenderà in considerazione sia il consumo totale di carburante dell'intera flotta che la vendita di veicoli a nuova energia dei costruttori che producano più di 30.000 auto l'anno. I costruttori dovranno vendere abbastanza veicoli di nuova generazione da accumulare punteggi che superino il 10% della loro produzione di endotermiche (nel 2019, e 12% nel 2020). Ogni auto elettrica vale 4 punti, ogni ibrida plug-in 2 punti. Chi riuscirà a fare meglio potrà vendere i crediti in eccesso ai costruttori che non ce l'abbiano fatta. 
chinadaily.com.cn

Il camion a idrogeno di Toyota pronto alla fase due. 6.500 km percorsi in test dal Project Portal, il prototipo di camion a cella di carburante presentato sei mesi fa, e i giapponesi si preparano a passare a delle simulazioni più concrete in California, dove il mezzo inizierà a svolgere delle commesse di trasporto tra i porti di Long Beach e Los Angeles ad alcuni magazzini e depositi in zona, percorrendo circa 320km al giorno, che aumenteranno al progredire dei test. Il veicolo utilizza due pile di celle carburante Mirai e una batteria da 12 kWh.
greencarcongress.compressroom.toyota.com

Hubject continua a crescere. Buon momento per le reti di ricarica: dopo il colpo grosso di NewMotion, adesso tocca ad Hubject - il cui obiettivo è creare un "supernetwork" collegando tutte le reti di varie dimensioni sotto un'unica piattaforma di roaming - puntare in grande. L'obiettivo sono gli States (già fondata Hubject Inc.) e la Cina. D'accordo gli azionisti, che hanno liberato del capitale aggiuntivo necessario all'operazione.
hubject.com

La flotta elettrica di Sua Maestà. Guardando un furgoncino Nissan e-NV2000, dubitiamo che la prima parola che possa venire in mente sia "regale". Eppure il van elettrico è entrato di gran carriera nella flotta elettrica di Buckingham Palace: non trasporterà Elisabetta ma le piante dei giardini reali, ma è già qualcosa. Va ad aggiungersi alla BMW i3 e alla Twizy già di proprietà della Regina.
politicallore.comcetusnews.com

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

lunedì 16 ottobre 2017

16.10 | Slovenia accelera, Norvegia rallenta, GM, Yamaha e Daihatsu attaccano

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond




Endotermico al bando anche in Slovenia? Entro il 2030, solo i veicoli con emissioni di CO2 sotto i 50g / km saranno ammessi all'immatricolazione (al momento rientrerebbero solo elettriche e ibride). Nel 2025 si inizierà con una soglia di 100g/km. Previsto anche un sostanziale ampliamento dell'infrastruttura di ricarica: dalle attuali 227 stazioni a 1.200 nel 202, fino a 22.300 nel 2030.
reuters.comenglish.sta.si

In vista riduzione agli incentivi norvegesi. Taglio parziale ai generosi sussidi EV scandinavi, secondo alcuni media. La bozza della finanziaria 2018 include delle modifiche riguardo all'esenzione dal bollo e alcuni elementi della tassazione sulle auto. Le nuove regole attaccherebbero soprattutto gli EV più pesanti, oltre le due tonnellate - ovvero sostanzialmente Tesla. La Model X potrebbe costare circa 7.500€ in più.
europe.autonews.comvg.no (in norvegese)

General Motors crea struttura dedicata all'elettrico. GM ha scelto Pamela Fletcher per gestire il portfolio globale di veicoli elettrici dell'azienda. Per lei è stata creata ad hoc la posizione di Vice President, Global Electric Vehicle Programs. Fletcher ha molta esperienza nel management di GM, ultimalmente era ingegnere capo esecutivo per veicoli elettrici e nuove tecnologie. GM intende produrre 20 EV entro il 2023.
greencarcongress.commedia.gm.com

Il Salone di Tokyo sarà la prossima vetrina EV. Dopo Francoforte, dove tutti i presenti hanno presentato almeno un modello elettrico (e chi non ne aveva non si è neppure presentato), Tokyo a fine mese potrebbe avere una storia simile. Già confermate le presenze delle line-up elettrice di Dahiatsu e Yamaha, ed entrambe promettono novità e prototipi interessanti.
motor1.com (Dahiatsu), global.yamaha-motor.com (Yamaha)

Tesla richiama 11.000 Model X. Problemi ai sedili posteriori causano il richiamo di undicimila modelli prodotti tra il 28 ottobre 2016 e il 16 agosto 2017. Alcuni cavi non sono fissati come dovrebbero, dunque in caso di incidente potrebbero muoversi in avanti. Secondo Tesla (già nell'occhio del ciclone per aver licenziato l'1% dei dipendenti durante una mega-review annuale), solo il 3% delle auto richiamate dovrebbero effettivamente presentare il problema.
electrek.coelectriccarsreport.com

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

venerdì 13 ottobre 2017

13.10 | Shell acquisisce rete da 50.000 punti di ricarica

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond


Shell acquisisce NewMotion. Momento catartico per il settore: per la prima volta un gigante dell'oil&gas acquisisce una consistente rete di ricarica per veicoli elettrici. Shell ha infatti comprato NewMotion, uno dei più grandi network di ricarica in Europa con accesso a oltre 50.000 punti di ricarica pubblici nel continente. L'intenzione è quella di mantenere NewMotion indipendente ma con più liquidità per coprire un mercato sempre più in espansione - e sembra un'intelligente mossa di diversificazione per Shell, alla stregua dell'acquisizione di EVBox da parte di ENGIE FAB dello scorso marzo.
reuters.comnewmotion.com

Parigi accelera sul bando all'endotermico. Entro il 2030, la capitale francese potrebbe vietare i veicoli tradizionali, secondo le dichiarazioni di Christophe Najdovski, vicesindaco e assessore ai trasporti. Le auto diesel potrebbero essere vietate anche prima, entro l'inizio dei Giochi Olimpici del 2024.
reuters.comeurope.autonews.com

Nissan Italia vs. FCA.L'elettrico? «stiamo parlando di un business già assolutamente sostenibile. Oggi queste auto si possono ricaricare nel box di casa e hanno autonomia per centinaia di chilometri. Non sono prototipi, è la realtà. C’è molto da fare, è vero, soprattutto in un Paese come il nostro. E il processo non può che rallentare se il costruttore nazionale, che ha molta influenza politica, fa questo tipo di dichiarazioni». Le parole sono di Bruno Mattucci, A.D. di Nissan Italia, e non fanno che alimentare lo scontro tra narrative sull'elettrico in Italia di questi giorni.
motori.corriere.it

A febbraio la strategia EU sul settore batterie. Negli scorsi giorni, i rappresentanti di grandi industrie e politici si sono riuniti al "battery summit" a Bruxelles e hanno iniziato a stendere una roadmap strategica per una Alleanza Europea sul segmento delle batterie, che sarà presentata a febbraio e dovrebbe comprendere prospettive in termini di supply chain, investimenti, questioni commerciali, ricerca e sviluppo. Potrebbe esserci un contributo EU in merito fino a 2.2 miliardi di Euro.
euractiv.com

Milano lancia Mimoto, e-scooter sharing. Attivo da ieri nel capoluogo lombardo Mimoto, il servizio di condivisione free floating di scooter elettrici creato da tre giovani e adottato dal Comune di Milano. 6,90€ all'ora o 29€ al giorno, ne trovi 100, presto saranno 500, li prendi e li lasci dove vuoi con un'app.
mimoto.itrepubblica.it

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

giovedì 12 ottobre 2017

12.10 | L'8 novembre è l'EV-quota day in EU, Delrio: "niente incentivi per ora"


Quota EV o carbon credits? Secondo Reuters, l'Unione Europea starebbe abbandonando l'idea di instaurare una quota EV, e sarebbe più propensa alla creazione di un sistema di carbon credits, ispirato a quello californiano ma senza la possibilità di compravendita degli stessi all'interno dell'Unione. La proposta dovrebbe anche contenere 800 milioni di € in finanziamenti per infrastrutture di ricarica e accelerare lo sviluppo di batterie tra il 2018 e il 2020. La proposta dovrebbe essere pubblicata ufficialmente l'8 novembre.
reuters.com

L'Olanda raggiunge accordo: endotermiche al bando dal 2030. La nuova coalizione di governo olandese ha pubblicato il suo programma per i prossimi anni. Già questa per noi italiani sarebbe una notizia, ripeto: 200 giorni dopo le elezioni e un laborioso sforzo di collaborazione, il governo già eletto ha messo nero su bianco gli accordi programmatici. Fantastico. Ma la notizia è che in questo programma si prevede un provvedimento che autorizzi le immatricolazioni dal 2030 in poi soltanto alle auto a emissioni zero.
electrek.conltimes.nltelegraaf.nl (in olandese)

Delrio: "Niente incentivi per ora, abbiamo scelto altre strade". A margine di un convegno CGIL, il ministro dei trasporti e delle infrastrutture Graziano Delrio ha dichiarato che, al momento, il Governo supporta la mobilità con iniziative che favoriscano il trasporto pubblico e il pendolarismo, oltre al rafforzamento della struttura di ricarica secondo il PNIRE. Niente incentivi in vista nella legge di bilancio, ultimo "pacchettone" di misure previsto fino alla fine di quest'altra travagliata legislatura italiana.

USA e Francia, strategie opposte. Mentre il governo statunitense ha iniziato ad azzerare il Clean Power Plan di retaggio obamiano, l'altrettanto istrionico governo francese manda un segnale completamente opposto, raggiungendo un primo accordo sullo stop alla produzione di combustibili fossili su suolo francese a partire dal 2040. (Nessun problema però nel farlo a casa di qualcun altro)
greencarcongress.com (USA), thelocal.fr (Francia)

Il milionesimo DriveNow. La joint venture di car sharing BMW e Sixt, DriveNow, attiva anche a Milano, ha festeggiato il milionesimo cliente a partire dal lancio nel 2011. Secondo i dati forniti dall'azienda, i modelli di BMW e Mini vengono utilizzati fino a 23 volte al giorno nelle città raggiunte dal servizio. Car2go, l'analogo servizio di Daimler lanciato nel 2009, aveva raggiunto i due milioni di utenti nell'ottobre 2016.
fleetnews.co.uk

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

mercoledì 11 ottobre 2017

11.10 | Prove di diesel ban a Copenhagen

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond



Diesel ban a Copenhagen nel 2019? Il sindaco Frank Jensen (lo stesso che nel 2015 ha vietato ai dipendenti comunali di volare con Ryanair a causa delle ingiuste condizioni salariali dei dipendenti della linea aerea) vorrebbe bandire i veicoli diesel dalle strade di Copenhagen a partire dal primo gennaio 2019. Interessante anche il fatto che il divieto di circolazione sarebbe solo rivolto alle nuove auto, mentre quelle già esistenti sarebbero libere di circolare. Si lavora anche al rinnovamento della flotta pubblica per un passaggio all'elettrico, e un obbligo di propulsione elettrica per i traghetti in transito dal porto danese.
politiken.dk via thelocal.dk (in danese)

La flotta elettrica DHL diventa autonoma? L'ormai famoso furgone elettrico per le consegne di Deutsche Post/DHL, StreetScooter, potrebbe diventare autonomo. Il produttore di processori e chip americano Nvidia, il fornitore tedesco ZF e DHL starebbero infatti lavorando insieme per lanciare una flotta pilota di veicoli da consegna autonomi entro il 2018.
europe.autonews.comnvidianews.nvidia.com

Marchionne e l'amico Musk. “Per quanto mi piaccia Elon Musk, ed è un buon amico e ha decisamente fatto un lavoro fenomenale per mettere Tesla sul mercato, resto non convinto di una... fattibilità economica del modello da lui proposto". A parlare è il CEO di FCA Marchionne, che non si stanca di condividere i suoi pensieri scettici riguardo all'attuale realizzabilità di un'elettrificazione del parco auto globale. Nella sua ultima dichiarazione ha riportato che l'intera industria automobilistica - Tesla inclusa - ancora non dispone di "un modello economicamente percorribile per produrre un'auto elettrica".

Putin preferisce il gas perché più ecologico. Alla richiesta se fosse interessato ad acqustare una Tesla, il Presidente russo ha risposto "perché no?", aggiungendo però che preferirebbe i veicoli a gas naturale (di cui il suo Paese è di gran lunga il maggior produttore mondiale), in quanto a suo dire più rispettosi dell'ambiente.
businessinsider.debloomberg.com

Il Riassuntone di Repubblica. Niente di incredibilmente nuovo, ma il fatto che il dibattito sull'elettrico e i veicoli a nuova energia prenda sempre più pagine e kilobyte delle testate nazionali, impensabile fino a anche un anno fa, è testimonianza che il settore è in fibrillazione. Ecco dunque un'analisi di Affari e Finanza sulle sfide dell'elettrico.
repubblica.it

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

martedì 10 ottobre 2017

10.10 | USA: "La guerra al carbone è finita", in Norvegia elettrico al 50%

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond


USA pronti ad abrogare il Clean Power Act. Era stato uno degli ultimi atti dell'era Obama, con importanti (ma a detta di Greenpeace non sufficienti) azioni per contrastare l'industria ad alte emissioni. Ebbene Scott Pruit, il controverso direttore dell'EPA (Environmental Protection Agency) ha dichiarato "la guerra al carbone è finita" ed è pronto oggi stesso a cancellare il tetto alle emissioni di gas serra prodotti dalle centrali elettriche. Già pronti i ricorsi degli ambientalisti.

Renault inaugura uno spin-off per la mobilità elettrica. Nuova divisione (Renault Energy Services) focalizzata su tecnologie di ricarica, V2G incluso, e seconda vita per le batterie per soluzioni di storage domestico e industriale. L'intenzione dei francesi è quella di lasciare lavorare il nuovo team in maniera indipendente, a mo' di start-up (ma con tanti soldi).
autocar.co.ukautoexpress.co.ukautomotiveworld.com

Prezzi USA per la nuova i3. Anticipando l'annuncio ufficiale, BMWBlog ha pubblicato i prezzi americani per le versioni 2018 di BMW i3 e i3 S, incluse quelle Range Extender. Si va dai 44.450 dollari per l'i3 ai 51.500 per la i3 S REx. La produzione inizierà a novembre.
bmwblog.com

Norvegia vicina a quota 50. Veicoli full-electric e plug-in hanno raggiunto una quota di mercato del 48,4% in Norvegia sulle immatricolazioni di settembre, nuovo record storico. Si parla di 3.850 full-electric e 2.674 plug-in, con ben 1.007 Tesla Model S e 996 Model X vendute in un solo mese, a dimostrazione che il mercato è molto, molto diverso da quello nostrano, non solo in termini di incentivi ma anche in riferimento al potere di spesa dei cittadini.
insideevs.com

Aston Martin prende in giro Dyson. Dopo aver presentato il proprio sottomarino (!), Aston Martin ha preso in giro Dyson e le sue recenti intenzioni di dedicarsi a una gamma EV radicalmente nuova... pubblicando una foto del suo prototipo di aspirapolvere.
dailymail.co.uk




For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

lunedì 9 ottobre 2017

06-09.10 | Ford, Renault, Tesla, Marchionne, Di Maio

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond


Gli annunci di Ford e Renault, mentre Tesla rimanda ancora il Semi. I francesi si mettono alla testa della Triplice Alleanza con Mitsubishi e Nissan, prendendosi 8 dei 12 EV promessi entro il 2022. Nello stesso periodo, il gruppo dimezzerà la sua offerta diesel, limitandosi a lavorare su una sola gamma di motori diesel, rispetto alle tre attuali. Il tutto è nel Drive The Future Plan recentemente presentato. Nel frattempo, Ford ha annunciato 4,5 miliardi di dollari in investimento in elettrificazione, riducendo inoltre di un terzo le spese in conto capitale dedicate agli endotermici e riversando i conseguenti risparmi nelle casse dell'elettrificazione. Ancora un rinvio per il camion di Tesla (Semi) di cui parlavamo proprio nella scorsa edizione, spostato al 16 novembre per far fronte agli altresì riportati rallentamenti nella produzione di Model 3, focus primario dell'organizzazione californiana.

Fronte Italia: Fact checking su Marchionne e Di Maio. Le dichiarazioni dell'AD FCA a Rovereto, riguardanti la strategia del gruppo riguardo l'elettrifivcazione e i dubbi sulla effettiva sostenibilità ambientale dell'elettrico rispetto al tradizionale sono stati prevedibilmente oggetto di studi e analisi. Tra le tante, il Fact Checking di AGI (che ritiene false le affermazioni del Sergione Nazionale) e l'analisi di Lettera43, che va un po' oltre e cerca di analizzare la strategia da "first follower" del gruppo. Nel frattempo, anche il neo-leader M5S Di Maio, in un incontro al TAG Milano, ha parlato del piano pentastellato di avere un milione di auto elettriche entro il 2020: La Voce indaga, e considera poco sostanziate - e non confermate dal programma M5S - le sue affermazioni. Italia ancora in cerca di un thought leader. 

Ricarica volante per EV by Amazon. Uno degli ultimi brevetti registrati da Amazon è quantomai avventuroso: ricarica "al volo" per EV. E per "al volo" intendiamo che dei droni, muniti di batteria, volerebbero fino a raggiungere i veicoli scarichi, collegandosi da uno speciale dispositivo sul tetto e ricaricandoli. Una specie di zanzara al contrario per EV.
cbinsights.com

V2G, salvadanaio elettrico anche in UK. Il Vehicle-to-Grid sbarca nel Regno Unito, con l'alleanza Nissan-Ovo, sviluppata sulla stregua di quella Nissan-Enel testata in Danimarca. Chiunque voglia non solo ricaricare la propria auto ma anche restituire energia in rete se possibile, riceverà in cambio del denaro, che i giapponesi stimano poter arrivare fino a 400 sterline all'anno.
theguardian.comindependent.co.ukexpress.co.uk

Il Pentagono punta sull'idrogeno. Sappiamo bene quanto la tecnologia civile discenda dalla ricerca militare, dunque questa notizia potrebbe rivelarsi importante: lanciata una collaborazione tra il Dipartimento dell'Energia, divisione Tecnologie a Cella di Carburante, e il TARDEC (Tank Automotive Research Development and Engineering Center dell'esercito). Insieme, svilupperanno e testeranno tecnologie e soluzioni a idrogeno: un test è già in atto da parte dell'esercito, su veicoli a idrogeno basati sulla struttora di una Chevrolet Colorado.
greencarcongress.comenergy.gov



For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

giovedì 5 ottobre 2017

04 - 05.10 | Prima foto rubata al megacamion Tesla (?)

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond



Prima foto del camion di Tesla (forse). Ed ecco che, a 21 giorni dalla data di presentazione ufficiale del Tesla Semi, spunta su Reddit una foto da una "location dove Tesla è solita fare test", in cui si vede un bestione che ha tutte le sembianze di un futuro camion a marchio Musk. L'impressione è notevole, staremo a vedere.
electrek.coteslarati.com

Deutsche Post/DHL sempre più protagonista. Come abbiamo già raccontato, DHL ha internalizzato la produzione degli StreetScooter, la flotta interamente elettrica per le consegne. Già 3.000 furgoni elettrici sono operativi, e una versione a cella di carburante (ovvero a idrogeno) è pronta al test con 500 veicoli. La produzione delle vetture aumenta come da programma con l'acquisizione di una nuova base produttiva a Colonia, che porterà a 10.000 veicoli / anno, che l'azienda intende iniziare anche a vendere a terze parti.
reuters.compostandparcel.info

Nissan aumenta il range e richiama i veicoli. Anche Nissan è attiva sul fronte van, e la nuova versione dell' e-NV200, con la nuova batteria da 40kWh, porta il range NEDC totale a 280km. In Giappone, nel frattempo, oltre un milione di veicoli, Leaf incluse, è stato richiamato per delle mancanze in fase di testing, che sarà ripetuto sulle vetture richiamate. Questo probabilmente porterà a un ritardo nelle consegne della Leaf 2018, almeno in terra nipponica. Nel frattempo, il prezzo di Leaf 2 per l'Italia: 37.940€.
electriccarsreport.combusinessgreen.com (e-NV200), japantimes.co.jp (richiamo), dday.it (prezzo)

La Model 3 parte pianissimo. Solo 260 Tesla Model 3 sono state prodotte nel terzo trimestre 2017, ovviamente meno del previsto, a causa di un "collo di bottiglia nella produzione". Vanno spedite le altre due vetture, con 14.065 Model S e 11.865 Model X prodotte, record storico della casa californiana.
greencarcongress.comelectriccarsreport.com

Ricaricare con un "tap" dello smartphone. ChargePoint ha stabilito una nuova modalità di attivazione dei suoi 40.000 punti di ricarica in Nord America: il sistema funziona con l'avvicinamento di iPhone, telefoni Android o Apple Watch sulle colonnine. "Tap to charge" intende semplificare il processo di ricarica.
electriccarsreport.com

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

martedì 3 ottobre 2017

29.09 - 03.10 | Movimenti italiani nel mondo EV

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond



Enel inaugura EVA+ rispettando i tempi. Un'infrastruttura di ricarica veloce da Milano a Roma, ai margini delle direttrici autostradali, in gran parte finanziata da fondi europei, e oggetto di rinvii e criticità, anche a seguito di una difficile partnership con Autostrade per l'Italia, poi tiratasi indietro (pare per sviluppare in proprio). Dopo le pressioni dell'opinione pubblica, il 30 settembre - come promesso - la rete EVA+ è stata inaugurata nei primi 30 punti, un significativo passo avanti per la mobilità elettrica in Italia, accolto molto bene sia dagli utenti che dagli addetti ai lavori.
repubblica.itfacebook.com (Autostrade), adnkronos.com (elenco colonnine)

Mentre Marchionne cerca di rallentare Enel. Ricevendo la laurea honoris causa in ingegneria e meccatronica, l'AD di FCA da un lato conferma che il gruppo è al lavoro sull'intero fronte elettrico, dall'ibrido al full; dall'altro sottolinea come la riduzione delle emissioni tramite EV ha senso solo controllando l'intera filiera dell'energia elettrica. Una frecciatina ad Enel, che rischia di rubare la scena ai Torinesi.
lastampa.it

Nel Paese reale, il full electric è scelto da un (ricco) italiano su mille. Gli ultimi dati UNRAE sulle immatricolazioni di settembre continuano a confermare l'ascesa dell'ibrido, che a questo punto diventa una soluzione alternative al solo endotermico (ricordiamo che UNRAE non rende noto quante delle ibride siano plug-in, ma è legittimo pensare a un numero limitato). Ma il full electric resta sullo 0,12% della quota di mercato (addirittura meno dello 0,15% di settembre 2016) con 180 nuovi acquisti. Regina delle vendite la Zoe (36 unità), ma Tesla si piazza al secondo e terzo posto con 26 Model S e 26 Model 3. Non è un mercato per poveri.
unrae.it (immatricolazioni)unrae.it (vetture)

Il Governo sarebbe al lavoro sugli incentivi... Rispondendo in Commissione a un'interrogazione dei Deputati M5S, il sottosegretario ai trasporti e alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro ha confermato che il Governo - Ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico - starebbe lavorando su un pacchetto di incentivi per la mobilità elettrica. La breve vita residua dell'esecutivo, però, non fa ben sperare sulla celerità dei provvedimenti, a meno che non diventi un tema in grado di spostare voti importanti.
rinnovabili.it

... Mentre la Cina ha ufficializzato le quote EV. Saranno attive dal 2019 - dunque un anno in ritardo rispetto ai piani originali - i target di vendita per le case automobilitiche in termini di elettriche ed ibride. E non sarà da poco: il 10% del fatturato, il 12% dal 2020, dovrà derivare da vendite di veicoli a emissioni ridotte. La regola sarà applicata a tutte le case che producono oltre 30.000 veicoli tradizionali all'anno. In caso di mancato raggiungimento, le case incorreranno in sanzioni o dovranno acquistare dei "crediti" compensativi.
reuters.combloomberg.com

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.