EV Today

Ricevi pillole quotidiane di informazione sul mondo della mobilità elettrica, dal lunedì al venerdì.

martedì 3 ottobre 2017

29.09 - 03.10 | Movimenti italiani nel mondo EV

- powered by electrive.com -
the EV industry service for Europe and beyond



Enel inaugura EVA+ rispettando i tempi. Un'infrastruttura di ricarica veloce da Milano a Roma, ai margini delle direttrici autostradali, in gran parte finanziata da fondi europei, e oggetto di rinvii e criticità, anche a seguito di una difficile partnership con Autostrade per l'Italia, poi tiratasi indietro (pare per sviluppare in proprio). Dopo le pressioni dell'opinione pubblica, il 30 settembre - come promesso - la rete EVA+ è stata inaugurata nei primi 30 punti, un significativo passo avanti per la mobilità elettrica in Italia, accolto molto bene sia dagli utenti che dagli addetti ai lavori.
repubblica.itfacebook.com (Autostrade), adnkronos.com (elenco colonnine)

Mentre Marchionne cerca di rallentare Enel. Ricevendo la laurea honoris causa in ingegneria e meccatronica, l'AD di FCA da un lato conferma che il gruppo è al lavoro sull'intero fronte elettrico, dall'ibrido al full; dall'altro sottolinea come la riduzione delle emissioni tramite EV ha senso solo controllando l'intera filiera dell'energia elettrica. Una frecciatina ad Enel, che rischia di rubare la scena ai Torinesi.
lastampa.it

Nel Paese reale, il full electric è scelto da un (ricco) italiano su mille. Gli ultimi dati UNRAE sulle immatricolazioni di settembre continuano a confermare l'ascesa dell'ibrido, che a questo punto diventa una soluzione alternative al solo endotermico (ricordiamo che UNRAE non rende noto quante delle ibride siano plug-in, ma è legittimo pensare a un numero limitato). Ma il full electric resta sullo 0,12% della quota di mercato (addirittura meno dello 0,15% di settembre 2016) con 180 nuovi acquisti. Regina delle vendite la Zoe (36 unità), ma Tesla si piazza al secondo e terzo posto con 26 Model S e 26 Model 3. Non è un mercato per poveri.
unrae.it (immatricolazioni)unrae.it (vetture)

Il Governo sarebbe al lavoro sugli incentivi... Rispondendo in Commissione a un'interrogazione dei Deputati M5S, il sottosegretario ai trasporti e alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro ha confermato che il Governo - Ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico - starebbe lavorando su un pacchetto di incentivi per la mobilità elettrica. La breve vita residua dell'esecutivo, però, non fa ben sperare sulla celerità dei provvedimenti, a meno che non diventi un tema in grado di spostare voti importanti.
rinnovabili.it

... Mentre la Cina ha ufficializzato le quote EV. Saranno attive dal 2019 - dunque un anno in ritardo rispetto ai piani originali - i target di vendita per le case automobilitiche in termini di elettriche ed ibride. E non sarà da poco: il 10% del fatturato, il 12% dal 2020, dovrà derivare da vendite di veicoli a emissioni ridotte. La regola sarà applicata a tutte le case che producono oltre 30.000 veicoli tradizionali all'anno. In caso di mancato raggiungimento, le case incorreranno in sanzioni o dovranno acquistare dei "crediti" compensativi.
reuters.combloomberg.com

For a complete morning update on European and global e-mobility subscribe@electrive.com - short, to the point, and free of charge.

Nessun commento :

Posta un commento